Ultima modifica: 21 maggio 2017

La Scuola

L’Istituto, sorto sulla base della nota Ministeriale n. 7415 del 18 luglio 1961, ha acquistato personalità giuridica ed autonomia amministrativa in seguito alla pubblicazione nella G.U. n. 175 del 18 marzo 1963, del decreto del Presidente della Repubblica n. 1874 del 30 settembre 1961. Nel primo anno di vita l’Istituto risultava articolato in quattro sedi distinte, dislocate nei Comuni di Salerno (Lamia), Castel S. Giorgio, Sassano e Vallo della Lucania. Presso tali sedi funzionavano corsi di Qualifica biennali. Nell’anno scolastico 1962/63 le scuole coordinate salirono a sette a seguito dell’istituzione di una “Scuola per Frutticoltori” in Torre Orsaia e dell’annessione delle sedi di Battipaglia e Capaccio che, fino a tale data, risultavano dipendenti dall’Istituto Professionale Agrario di Napoli. Presso tali ultime sedi funzionavano corsi per “Conduttore di Macchine Agricole” (Battipaglia) ed “Esperto Coltivatore” (Capaccio). A partire dall’anno scolastico 1964/65, furono istituiti corsi preparatori di durata annuale ai quali potevano accedere coloro che non risultavano in possesso della licenza di Scuola Media. A tali corsi potevano iscriversi anche giovani di età superiore ai 14 anni che, essendo sforniti di un titolo di studio, avessero superato un apposito esame di ammissione. Nell’anno scolastico 67/68 il numero delle sedi coordinate salì a nove a seguito dell’istituzione delle sedi coordinate di Laviano, Sala Consilina ed Angri ed alla soppressione, nel contempo, della sede di Sassano. A partire dall’anno scolastico 69/70, presso la sede di Lamia, fu attivato il terzo anno del corso sperimentale per il conseguimento del Diploma di “Agro-Tecnico” previsto dalla legge n.754 del 27/10/69. Negli anni scolastici successivi gli stessi corsi sperimentali vennero istituiti anche ad Angri, Battipaglia, Capaccio e Sapri. Nel 1988, fra i primi in Italia, l’Istituto aderì, con la sede di Salerno alla sperimentazione del “Progetto 92” (istituzione “Terza Area” professionalizzante). Nell’anno scolastico 89/90 la sperimentazione è stata estesa a tutte le altre sedi dell’Istituto. A partire dall’anno scolastico 1999/2000, a seguito del piano di dimensionamento, l’Istituto risulta costituito dalle sedi di: Angri, Battipaglia, Castel San Giorgio, Capaccio e Salerno. Gli alunni che frequentano le sedi di Salerno e Capaccio conseguono la qualifica di “Operatore Agro-Ambientale”; agli allievi frequentanti le sedi di Angri, Battipaglia e Castel San Giorgio, viene rilasciata la qualifica di “Operatore Agro- Industriale”
Dall’anno scolastico 2013/2014, la svolta. Il nuovo logo, realizzato dall’Accademia di Brera di Milano, la nuova denominazione in PROFAGRI, il nuovo collocamento, nel panorama scolastico della provincia di Salerno. Con una scuola che si fa Polo Agrario e che, dall’anno scolastico 2015/2016, ha la sesta sede, a Sarno e dall’anno scolastico 2017/2018 la settima ed ottava rispettivamente Acerno e Fisciano.

 

Per avere informazioni sulle singole sedi visita la pagina